Impasto per la pizza fatta in casa

La pizza è un grande classico della nostra tradizione, un piatto che in tutto il mondo rappresenta l’Italia. Questa è la ricetta per prepararla in casa, in modo semplice e facile. L’impasto è stato fatto con l’aiuto di una planetaria, ma con lo stesso procedimento potete impastarla anche a mano, vi occorreranno solo una decina di minuti in più e un poco di energia. Nella ricetta è utilizzata la farina tipo 0, che è la più adatta per questa preparazione, ma potete anche utilizzare un mix con altre farine, come in questa pizza ai tre cereali, oppure unire una parte di patate lesse schiacciate, come in questa pizza di patate margherita. Sperimentate il vostro giusto mix e vi divertirete. Questo impasto prevede una bassa quantità di lievito, per cui i tempi di lievitazione sono necessariamente più lunghi, se avete poco tempo potete utilizzare la ricetta dell’impasto velocissimo per la pizza fatta in casa.

Procedimento

Pesate in modo preciso tutti gli ingredienti. Prelevate poi 1 cucchiaio di farina, miscelatelo al lievito secco o al lievito fresco di birra sbriciolato e allo zucchero. Aggiungete l’acqua tiepida e lasciate riposare per un minimo di 2 ore a un massimo di una notte a temperatura ambiente.

Quando il lievitino sarà pronto, potete procedere a impastare la pizza secondo 3 modi:

  • A mano: versate in una ciotola il lievitino. Aggiungete la farina e incominciate a impastare. Versate l’olio e per ultimo il sale. Rovesciate l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e impastate per almeno 10 minuti. Formate una palla d’impasto, riponetela a lievitare in una ciotola per almeno 3 ore coperta da un canovaccio al caldo, al riparo da correnti d’aria.
  • Con l’impastatrice: versate la farina nell’impastatrice e azionatela alla velocità minima. Unite nella planetaria il lievitino, l’olio e impastate per 1 minuto. Aggiungete per ultimo il sale. Fate lavorare l’impastatrice per 10 minuti. Dopodichè estraete l’impasto, formateci una palla e riponetelo in una ciotola. Copritelo con un telo da cucina e lasciatelo lievitare per almeno 3 ore coperto da un canovaccio al caldo e al riparo da correnti d’aria.
  • Con la macchina del pane: versate il lievitino per primo in modo che si depositi sul fondo del cestello, poi la farina ben sparpagliata sopra. Versate in un angolo del cestello l’olio e nell’ angolo opposto il sale. Scegliete la modalità  “solo impasto” e avviate la macchina del pane. Attendete la fine del programma prima di estrarre l’impasto.
  • Scaldate il forno a 230 °C.

    Dopo circa 3 ore la pasta avrà raddoppiato il suo volume. Infarinate la spianatoia, dividete l’impasto in 4 parti e formateci 4 palline. Stendete con le mani le pizze e riponetele sulle teglie leggermente oleate e infarinate con un po’ di semola di grano duro. Farcitele come più vi piace. Il consiglio è quello di iniziare con la classica pizza Margherita.

    Infornate la pizza a forno caldissimo sul ripiano più basso. Dopo circa 15 minuti trasferitela a metà forno. Proseguite la cottura per altri 5 minuti e servitela subito.

    Se volete potete mettere le 4 palline di impasto su una teglia leggermente oleata e coperta da pellicola, e riporle in frigorifero. Si conservano per almeno 2 giorni. Alternativamente potete congelarle. Quando deciderete di scongelarle, lasciatele riposare a temperatura ambiente per almeno 3 ore.

 

Share this article